Un anno di Tempo della Gentilezza
12 Marzo 2021

A fronte di un’emergenza come quella provocata dal Covid19, la prevenzione è l’arma più potente che abbiamo per superarla. Non solo indossare la mascherina, mantenere le distanze, lavarsi spesso le mani ma anche vaccinarsi.

È infatti grazie al vaccino che si possono prevenire la morte e la lunga ospedalizzazione, eliminando dunque la componente letale del virus. 

La Croce Rossa Italiana è stata chiamata in prima linea a far fronte all’emergenza sanitaria, supportando con il suo impegno la campagna vaccinale in più sedi del territorio. Anche noi del Comitato di Valpolicella abbiamo deciso di fare la nostra parte, collaborando con la Protezione Civile nella gestione del flusso di vaccinandi alla ex bocciofila di Bussolengo

Il servizio è stato attivato il 16 febbraio 2021, quando tre volontari hanno iniziato il primo turno dalle ore 8:00 alle 14:00. Nel corso dei mesi, l’impegno dei volontari è poi aumentato. I giorni e le ore di servizio sono incrementati, così come il numero dei volontari coinvolti. Se prima prestavamo assistenza la mattina dal lunedì al venerdì, ora siamo presenti ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00. I volontari sono infine raddoppiati. 

Il centro vaccinale ha finora accolto le categorie più fragili della popolazione, quali ultraottantenni e disabili, e noi volontari abbiamo svolto le mansioni più disparate. Abbiamo preparato le siringhe per le vaccinazioni, sorvegliato le persone già vaccinate in attesa nella sala, gestito il flusso dei vaccinandi nell’accesso alla struttura e ai box vaccinali. 

Il virus è ancora lontano dall’essere debellato, ma noi continueremo ad impegnarci e ad offrire il nostro servizio con serietà e professionalità, come abbiamo sempre fatto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *